Home + Cani + Gatti + Pesci + Roditori + Cavalli + Altri animali + Quiz +
logo del sito cuccioliamo.it

Axolotl

L’axolotl (Ambystoma mexicanum), conosciuto anche come salamandra messicana, è un anfibio neotenico originario del Messico. Allo stato selvatico si trova nel lago Xochimilco e negli altri laghi nei dintorni di Città del Messico.

L’axolotl viene allevato e riprodotto con successo in cattività. Allo stato selvatico, invece è una specie a rischio critico di estinzione, a causa dell’inquinamento e della distruzione del suo habitat.

axolotl

Aspetto dell’axolotl

L’axolotl è una salamandra lunga da 15 a 23 centimetri. Sono stati avvistati esemplari da 30 a 45 centimetri, ma si tratta di casi eccezionali.

Esistono quattro diverse pigmentazioni della pelle:

  • leucistico (rosa pallido)
  • albino (dorato)
  • melanoide (nero senza macchie)
  • assantico (grigio)

Gli allevatori selezionano prevalentemente axolotl leucistici e albini, più ricercati dagli appassionati per la livrea esotica.

L’axolotl possiede tre paia di branchie appena dietro la testa, con le quali smuove l’acqua catturando l’ossigeno.

Queste salamandre sono capaci di rigenerare le ferite in modo completo, senza cicatrici o menomazioni: un axolotl può rigenerare arti, parti di organi danneggiate e perfino parte del cervello.

Alimentazione

L’axolotl si nutre di insetti, pesciolini, piccoli molluschi e crostacei. Come la maggior parte degli anfibi, queste salamandre sono estremamente voraci.

axolotl leucistico

Allevare l’axolotl

Acquistare un axolotl

Importante – L’axolotl è una specie a rischio di estinzione. Per questo motivo, tutti gli esemplari venduti o acquistati devono essere provvisti di certificazione CITES che attesti il fatto che gli esemplari ceduti non sono stati catturati allo stato selvatico. Possedere un esemplare di salamandra messicana sprovvista di questo documento espone il proprietario a conseguenze legali. Per questa ragione raccomandiamo di non acquistare esemplari sprovvisti di certificazione CITES.

come allevare un axolotl informazioni

L’acquario

Introduzione – L’axolotl si può allevare in acquario, a patto di allestire un ambiente adatto alle sue esigenze. Per allevare un esemplare singolo, è necessaria una vasca da 100 litri. Se possibile, sarebbe meglio optare per un acquario più grande, da 160 a 200 litri. Per allevare una coppia di salamandre è indicato un acquario da 200 litri. Un acquario troppo piccolo è fortemente sconsigliato: lo spazio insufficiente provoca stress e può condurre gli animali ad una morte precoce. L’acquario non dovrà essere condiviso con altre specie: l’axolotl è un predatore aggressivo che divorerebbe qualsiasi specie più piccola.

Temperatura dell’acqua – L’acqua deve essere fredda, con una temperatura compresa tra 10°C e 20°C. Non occorre utilizzare un riscaldatore d’acqua, mentre è indispensabile un buon filtro esterno per mantenere l’acqua ossigenata e microfiltrata.

Substrato – Il substrato dell’acquario deve essere costituito da sabbia finissima; evitate la sabbia grossa o i piccoli sassi: l’axolotl li mangerebbe rischiando un’occlusione intestinale dagli esiti fatali.

Filtro – L’axolotl adulto raggiunge grandi dimensioni (35cm) e come tutti gli anfibi carnivori produce una grande quantità di rifiuti. Assicuratevi di utilizzare un filtro esterno adeguato per mantenere l’acquario pulito.

Alimentazione

Dieta – L’axolotl si può alimentare con una dieta variegata a base di larve, insetti, piccoli molluschi e crostacei. Come per altre specie di rettili e anfibi, è importante che la dieta sia variegata: evitate di somministrare sempre lo stesso pasto o incorrerete in pericolose carenze nutrizionali.

Frequenza dei pasti – Gli esemplari fino a 2 anni di età vanno alimentati ogni giorno, mentre raggiunta l’età adulta saranno sufficienti due pasti settimanali.

Salute

La salamandra messicana è un anfibio molto robusto: non ha particolari esigenze se non quella di avere uno spazio adeguato.

I principali fattori di rischio per questa specie sono due: l’acqua troppo acida e l’acqua troppo calda. L’axolotl vive in laghi freddi: la temperatura dell’acqua non dovrebbe mai superare i 20°C. Inoltre, predilige l’acqua dura, con un PH superiore a 7 e inferiore a 8.