Home + Cani + Gatti + Pesci + Roditori + Cavalli + Altri animali +
logo del sito cuccioliamo.it

Come calmare un cane agitato

In questo articolo scopriremo come calmare un cane agitato.

Il cane è euforico: corre e salta da tutte le parti, abbaia, afferra tutti gli oggetti che gli capitano a tiro, salta addosso agli ospiti e non c’è modo di fermarlo.
Se anche voi conoscete bene questa scena, continuate a leggere per scoprire come calmare un cane agitato.

come calmare un cane agitato
Se il cane è agitato, chiedetevi: si muove abbastanza?

Il segreto per calmare un cane

Vi sveliamo subito il “segreto”: ignorate il cane. Non guardatelo. Non parlategli. Non accarezzatelo. Non avvicinatevi a lui. Se avete degli ospiti in casa, chiedete anche a loro di ignorare il cane. Basteranno pochi minuti perché il cane si tranquillizzi da solo.

Se scegliete di ricorrere a questa tecnica, dovrete essere coerenti e perseveranti. Le prime volte il cane potrebbe impiegare un po’ più di tempo a calmarsi.

E ricordate: questo approccio è semplice, ma non facile! Spesso, la causa dell’agitazione del cane, sono proprio gli ospiti. Molte persone si comportano in modo scorretto con i cani, mettendo in atto comportamenti che li portano ad uno stato di agitazione incontrollabile (la nonna che entra in casa lanciando biscotti a destra e a manca è forse l’esempio migliore). Se potete, spiegate anche a loro che quando entrano in casa è bene ignorare il cane. Lasciate che si avvicinino a lui solo quando il cane è tranquillo.

Se avete dei bambini in casa, educate anche loro: spiegate che quando il cane è agitato devono ignorarlo ed evitarlo, almeno finché non si sarà calmato.

Perché il cane si agita

Abbiamo già risposta alla domanda su come calmare un cane agitato. Ma perché il cane si comporta così?

Nella maggior parte dei casi, la causa dell’agitazione siamo noi: i cani sono abili osservatori e riescono a percepire i nostri stati d’animo e le emozioni con molta più precisione di noi. Se il cane sente un padrone calmo e assertivo, manterrà la calma. Se ci sente euforici, preoccupati, agitati o ansiosi, reagirà di conseguenza, adottando lo stesso comportamento. A differenza di noi, però, il cane ha un concetto differente di autocontrollo e i suoi comportamenti potrebbero rivelarsi eccessivi.

L’agitazione potrebbe anche essere causata dal bisogno di attività fisica del cane: i cani hanno bisogno di almeno un’ora al giorno di attività all’aperto (passeggiata, giochi e sport). Rispettare l’esigenza di muoversi del cane è importante ed è una prima soluzione ai problemi comportamentali più comuni.

In alcuni casi (non molti a dire il vero) l’agitazione del cane non si risolverà semplicemente ignorando il cane: se così fosse, rivolgetevi a un addestratore cinofilo qualificato (meglio se specializzato nel recupero comportamentale dei cani). Saprà analizzare al meglio la problematica e vi aiuterà a risolverla.

Leggete anche: Quanto dorme un cane?

Libri consigliati

addestrare il cane segreti per un cucciolo educato
  1. Valeria Rossi. I segreti per avere un cucciolo educato. Paco Editore. 2015