Home + Cani + Gatti + Pesci + Roditori + Cavalli + Altri animali + Quiz +
logo del sito cuccioliamo.it

Pidocchi del cane

  • Esistono due specie differenti di pidocchi del cane: Trichodectes canis e Linognathus setosus.
  • Questi parassiti infestano prevalentemente cani a pelo lungo e in cattive condizioni igieniche.
  • L’infestazione è fastidiosa, ma solitamente non produce effetti gravi.
  • Per eliminare i pidocchi del cane è sufficiente ricorrere a shampoo appositi o pipette antiparassitarie.

I pidocchi del cane: specie

Trichodectes canis

Il pidocchio del cane più diffuso è Trichodectes canis, una specie di pidocchio morsicatore; i pidocchi morsicatori non perforano la cute del cane per succhiarne il sangue. Si nutrono prevalentemente di squame cutanee (la forfora). Questi pidocchi prediligono i cani a pelo lungo e dall’igiene poco curata.

Sintomi dell’infestazione

Il Trichodectes canis non punge, limitandosi a rosicchiare le squame di forfora presenti sulla cute del cane. Tuttavia, causa un forte prurito e il cane comincerà a grattarsi fino a formare piaghe e lesioni che potrebbero infettarsi. Questi pidocchi sono molto difficili da individuare a occhio nudo, specialmente nei cani dal pelo lungo e folto.

Come avviene il contagio

Nella maggior parte dei casi, il Trichodectes canis si trasmette da un cane all’altro per contatto diretto. Più raramente, è possibile che il contagio avvenga attraverso pettini o spazzole infestati dai pidocchi.

Trasmissione dal cane all’uomo

Trichodectes canis è un parassita ospite-specifico. Questo significa che non può essere trasmesso dal cane all’uomo in nessun modo (e non può essere trasmesso neppure ad altri animali, come gatti o conigli).

Ciclo di vita

Le femmine del pidocchio depongono una grande quantità di uova protette all’interno di piccole sacche dette lendini, ben fissate alle radici del pelo. Dopo la schiusa, nascono le larve, che diventano adulti e completano il loro ciclo vitale in 4 settimane.

Linognathus setosus

Linognathus setosus è un parassita meno comune, che si osserva in diversi animali, tra cui il cane e la volpe. Questo pidocchio appartiene alla categoria dei pidocchi succhiatori, che perforano la cute dell’ospite grazie al loro apparato boccale lungo e appuntito e ne succhiano il sangue.

Sintomi dell’infestazione

La conseguenza di un’infestazione da Linognathus setosus è un intenso prurito, che porta il cane a grattarsi fino a lesionarsi la cute. Questi pidocchi prediligono le aree che il cane non può raggiungere grattandosi con le zampe, come il collo.

Come avviene il contagio

Il Linognathus setosus si trasmette da un cane all’altro per contatto diretto. Anche la trasmissione tra specie differenti, come cane e volpe, è possibile, sempre per contatto diretto.

Trasmissione dal cane all’uomo

Linognathus setosus è un parassita che non infesta l’uomo. Non c’è rischio di contagio.

Ciclo di vita

Il ciclo di vita del Linognathus setosus è leggermente più lungo rispetto a quello di Trichodectes canis: la durata media è di 6 settimane. Anche questa specie depone gruppi di uova chiamati lendini saldamente ancorati alla base del pelo del cane.

Eliminare i pidocchi del cane

L’infestazione da pidocchi si può curare utilizzando appositi spray, shampoo e pipette antiparassitarie. Questi prodotti da banco garantiscono un’azione molto efficace nell’eliminazione della pediculosi canina.

Poiché il pidocchio compie il suo ciclo vitale sulla cute del cane non è necessario disinfestare l’ambiente domestico.

*Prima di intraprendere qualsiasi azione vi consigliamo di consultare il vostro veterinario di fiducia.

Approfondimenti

  1. Trichodectes canis : su en.wikipedia.org
  2. Linognathus setosus: su www.sciencedirect.com

Appendice

pidocchi del cane