Home + Cani + Gatti + Pesci + Roditori + Cavalli + Altri animali + Quiz +
logo del sito cuccioliamo.it

Perché i fenicotteri sono rosa?

Sapevi che i fenicotteri non sono rosa fin dalla nascita? Nei primi mesi di vita, il loro piumaggio è grigio chiaro. Solo crescendo acquistano il colore rosa fiammante. Ma allora perché i fenicotteri sono rosa?

Perché i fenicotteri sono rosa

La spiegazione di questo fenomeno è molto semplice: la dieta dei fenicotteri è composta quasi esclusivamente da alimenti ricchi di beta-carotene, un pigmento di colore rosso-arancione. Questo pigmento si trova nelle alghe, nei funghi e in molte altre specie vegetali (come le carote) e animali (come insetti e gamberetti). I fenicotteri si nutrono di gamberetti, alghe e larve ricche di beta-carotene, ed è proprio questa dieta che, dopo alcuni mesi di vita, li rende rosa o rossastri. Curiosamente, l’eccesso di beta-carotene si può verificare anche nell’essere umano: si chiama carotenodermia ed è una sindrome benigna (che non danneggia l’organismo) in cui la pelle si presenta di colore aranciato.

Non esiste una sola specie di fenicottero: a seconda dell’habitat in cui vivono, questi uccelli presentano le piume più o meno scure e ci sono persino popolazioni di fenicotteri che sono completamente bianchi.
Quindi esistono anche fenicotteri blu, verdi o neri a seconda della loro alimentazione? No, purtroppo si tratta di bufale pseudo-scientifiche, supportate da esperimenti di fotomontaggio. Tutte le specie di fenicottero conosciute presentano un colore che va dal bianco al rosso; non esistono altre colorazioni.

A proposito di fenicotteri, ecco qualche curiosità su questi uccelli straordinari:

  • I fenicotteri vivono in grossi nidi che costruiscono utilizzando il fango secco. I nidi di fenicottero hanno la forma di una torre.
  • Il becco dei fenicotteri è così grande perché serve a raccogliere dal fondale salmastro fango, alghe e gamberetti. Dopo aver riempito il becco, i fenicotteri usano la propria lingua per separare ciò che è commestibile e inghiottirlo.
  • Alla nascita il becco dei giovani fenicotteri non è adatto a filtrare il cibo; per questo motivo, la madre e il padre nutrono i piccoli con un latte ricco di grassi prodotto nel loro tratto digerente.
  • Per i fenicotteri, un colore tendente al rosso è sinonimo di buona salute e prestigio sociale: i fenicotteri più chiari, solitamente sono gli esemplari più deboli.

Scopri anche: